Ben-Essere Imprenditori

Allenare le abilità sociali

allenare le abilità sociali

Le abilità sociali sono quelle competenze che ci permettono di interagire con le altre persone in maniera efficace. Nel post precedente abbiamo scoperto in cosa consistono e in che modo possono essere utili nella vita e nel lavoro. In questo articolo ti darò qualche suggerimento su come allenare le abilità sociali sul lavoro per diventare più efficace e rendere quindi la tua attività più profittevole.

Migliora la tua comunicazione

Impara ad “ascoltarti”: com’è solitamente il tuo tono di voce? Ispira sicurezza o piuttosto aggressività? Tendi a gridare o a parlare sottovoce?

Modulare il proprio tono di voce a seconda delle circostanze migliora la percezione che gli altri hanno di te: per fare questo, presta attenzione al tono di voce delle persone che ti circondano e prendi esempio da loro: se una persona ti parla lentamente e con tono di voce basso tu fai altrettanto, così come quando ti parla in modo rapido e alzando i toni, tu fa’ lo stesso.

Anche la comunicazione non verbale ha un gran peso: se eviti gli sguardi provochi una percezione diversa dal guardare in faccia il tuo interlocutore, magari sorridendo.

Anche in questo caso puoi farti guidare dal tuo interlocutore: ti sembra una persona riservata, tiene le braccia incrociate e un atteggiamento dimesso? Probabilmente apprezzerà da parte tua un atteggiamento simile: niente pacche sulle spalle e modi da amicone invadente! Sembra invece propenso al contatto fisico? Accorcia le distanze? Anche tu relazionati allo stesso modo. Rimane formale e distaccato? Anche tu mantieni le distanze.

Imparare a modulare la propria espressione non verbale a seconda di chi abbiamo davanti è una forma molto potente di comunicazione, perché mostri rispetto e attenzione verso chi hai di fronte in un modo non esplicito ma immediato.

Cura la tua immagine

Con questo non voglio dirti di seguire le mode, o comprare vestiti griffati! Cura la tua immagine vestendo in maniera appropriata al contesto in cui ti trovi: il famoso detto “l’abito non fa il monaco” in tema di percezione è totalmente sbagliato! La prima impressione è qualcosa di inconscio, tutti noi ci facciamo un’idea del nostro interlocutore al massimo in 30 secondi, e l’abbigliamento, l’ordine e la cura personale dicono molto di noi. Averne consapevolezza diventa quindi molto importante, le statistiche dicono infatti che è molto più difficile correggere una prima impressione sbagliata che rafforzarne una già positiva.

Cerca un punto in comune

Poni domande a cui il tuo interlocutore ha piacere di rispondere, ti sorprenderai di quanto le persone abbiano voglia di raccontare di sé! Più loro raccontano, più tu avrai elementi per conoscerli e capirai cosa gli piace e cosa invece non sopportano. A quel punto ti sarà facile trovare un argomento in comune: una passione, un hobby, un luogo in cui siete stati entrambi, qualunque cosa possa accomunarvi, e fargli percepire che sei un suo “simile”. Ricorda sempre: ci piacciono le persone simili a noi.

Impara a gestire i conflitti

Imparare a mediare tra diverse posizioni è una competenza che può farti apprezzare sinceramente in ogni ambito della vita, non solo sul lavoro, dove peraltro è una dote essenziale per poter lavorare in maniera serena e profittevole nei gruppi di lavoro. A questo proposito ti rimando alla lettura di alcuni post interessanti su questo blog a tema Negoziazione Efficace.

Dai qualcosa agli altri

Offrirti di aiutare qualcuno senza avere necessariamente un tornaconto immediato è un modo per farsi apprezzare e genera nelle persone un impulso a volersi “sdebitare”. Questo è il principio della reciprocità, un’arma di persuasione molto potente che sfrutta un sentimento assai comune che ci fa sentire in obbligo di ricambiare un favore.

Mantieni le promesse

Essere una persona che mantiene gli impegni ti fa sembrare agli occhi dei tuoi interlocutori degna di fiducia e aumenta quindi la percezione positiva di te. Solo se ispiriamo fiducia possiamo guidare gli altri verso i nostri obiettivi: essere un buon leader significa innanzi tutto essere un modello per gli altri.

 

Allenare l’intelligenza emotiva è un buon modo per prenderti cura del tuo business e per crescere personalmente e professionalmente: se ti va di approfondire il discorso ne parleremo il 24 febbraio al workshop BenEssere Impreditori. Per saperne di più segui il link, e se vuoi farmi qualunque domanda, lasciami un commento o scrivi un messaggio nel form dei contatti. Ti aspetto!

Sara Fresu, Professional Counselor

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.